Messaggio di errore Notice: Undefined index: article in custom_search_form_alter() (linea 292 di /home/abenergie/public_html/sites/all/modules/custom_search/custom_search.module).

Tu sei qui

Libero Mercato dell'Energia

Dal 1 luglio 2007, a seguito di una Direttiva europea, anche tutti i clienti privati, oltre alle aziende e ai titolari di Partita IVA, possono scegliere liberamente il proprio fornitore 
di energia elettrica.

La liberalizzazione del mercato dell’energia italiano è iniziata con il “decreto Bersani” (decreto legislativo n. 79 del 1999) per l’energia elettrica, e dal “decreto Letta” (decreto legislativo n. 164 del 2000) per il gas. È grazie a questi decreti che si è passati da un sistema monopolistico (con le attività di produzione, trasporto e vendita dell’energia elettrica riservate a Enel, e quasi l’intera filiera del gas riservata a Eni), ad un mercato libero.

Se dal 1999 sono state rese libere le attività di produzione, di importazione e di vendita all’ingrosso, è da luglio 2007 che anche ai clienti domestici è stata conferita la libera scelta dell’operatore di energia elettrica. 

Questo nuovo mercato viene regolato dall’Autorità per l’Energia Elettrica e il Gas (AEEG), un ente indipendente istituito per legge nel 1995, atto ad indicare le condizioni standard di erogazione del servizio e la definizione dei prezzi per le forniture di gas ed energia elettrica utili alla scelta dei consumatori.

L’Unione Europea ha pensato anche ad un documento di informazione e tutela dell’utente finale, la Carta europea per i diritti dei consumatori di energia. Tra i diritti fondamentali enunciati dalla carta, ci sono quelli riguardanti l’accesso alle reti, la fornitura, i prezzi nel mercato europeo, i contratti, la composizione delle controversie e le procedure giudiziarie trasparenti.

L’intera carta dei diritti è consultabile al seguente link.

Oggi la liberalizzazione del mercato elettrico offre al cliente finale una gamma di prodotti e servizi per soddisfare ogni esigenza, ottimizzando costi e consumi.

Cambiare fornitore di energia elettrica e gas è finalmente una libera scelta.

Top